Villaggio S. Giovanni, Villaggio Malfitana, Parco eolico Mandrazzi, Piano Casa

Il rischio di beccare la pioggia oggi ci ha inizialmente convinti a non allontanarci troppo da Francavilla (luogo di partenza), ma una volta partiti ci siamo fatti prendere dalla voglia di pedalare e abbiamo raggiunto i 1200 m.s.l.m.

Per farlo abbiamo attraversato alcuni dei borghi fantasma che caratterizzano il territorio della Valle Alcantara e più precisamente abbiamo attraversato il villaggio di San Giovanni, ormai ridotto ad ovile. Siamo poi saliti fino alla cima del monte Cuntura e all’omonimo bivio per proseguire sulla SS 185 fino all’imbocco sul sentiero per il villaggio Malfitana che abbiamo raggiunto e superato lambendo il villaggio Schisina e il villaggio Pietra Marina.

Risalendo ancora fuori strada siamo ritornati sulla SS 185 di Sella Mandrazzi, l’abbiamo percorsa fino al bivio della nuova strada del parco eolico; qui la pendenza per circa 500 metri è diventata esagerata (circa il 20/22%) facendo bruciare i muscoli delle gambe ormai stanche per la salita già fatta fin qui.
Abbiamo così superato i 1200 s.l.m e la temperatura si è abbassata immediatamente sfiorando i 3°. Il freddo è pungente e, come se non bastasse, la fitta nebbia non ci permette di vederci l’un l’altro, ma noi siamo EXTREME e non ce ne frega niente quindi ci vestiamo ed iniziamo finalmente la lunga discesa.

Percorriamo il parco eolico per qualche chilometro facendo particolare attenzione alla strada che non vediamo bene per i banchi di nebbia fitta, quindi imbocchiamo il sentiero sterrato in discesa che ci porta fino a Piano Casa, praticamente in corrispondenza della sorgente del Fiume San Paolo (il maggiore affluente del Fiume Alcantara).
Una discesa divertente e bellissima.
La temperatura sale immediatamente a 22° così riusciamo a scongelarci, anche la nebbia è solo un ricordo rimasto in cima alla montagna.

Ritorniamo al paesello affamati, bagnati, infangati e soddisfatti di aver trascorso una giornata insieme tra amici Extreme dopo un inverno passato indoor.

Le foto, anche se firmate da me, sono state scattate praticamente da tutti quindi grazie ai ragazzi.

Saluti e… restate in contatto.

Allegati